Telecom, pago 7mbit e vado a 2mbit

Il mio rapporto con mamma Telecom non è mai stato dei migliori, ma a volte hai la fortuna di trovare degli operatori del 187 competenti che ti risolvono un problema “insormontabile”.
Nel 2007 la mia Adsl 2mbit fu “passata” a 4mbit “grazie” ad una promozione di Telecom e in effetti, per un po’ di tempo la cosa funzionò.
Poi tutto scomparve e ritornai ai miei vecchi 2mbit, provai inutilmente a rivolgermi al 187 per un po’ di tempo, ma il muro di gomma mi fece desistere..
Altri con 19€ circa navigavano a 4mbit io mi dovevo accontentare della metà, per nessun motivo comprensibile (disto dalla centrale meno di 2km).
Poi, qualche anno dopo, arrivò Alice 7mbit, chiesi di fare il passaggio, ma mi fu detto che sarebbe stato automatico..
Passò qualche mese, ci riprovai, ma mi dissero che forse ci sarebbe voluto qualche altro mese, che comunque tutto funzionava, perchè preoccuparsi..
Intanto io pagavo 19,95€ e andavo sempre a 2mbit, altri andavano allegramente 4mbit o persino 6 mbit..
Oramai ero rassegnato, credevo dipendesse della mia linea sfortunata..
Alla fine, qualche settimana fa, quasi per caso, noto sulla bolletta ancora Alice Flat e non Alice 7mega!! Ma come?
Stai a vedere che l’inghippo è proprio questo! Mi attacco al 187 persino di domenica!

Risultato:

  1. Cambiato il contratto ad Alice 7 mega, finalmente!
  2. Segnalato il malfunzionamento della velocità a 2mbit senza evidenti problemi accessori (Signal Noise Ratio più che buono, non eccessiva distanza dalla centrale)
  3. Trovato un operatore con la competenza e la pazienza di rovistare nei parametri (mal impostati in centrale o non so dove) della mia connesione e riottenuti i miei 4Mbit!! :-)

Sembrerebbe un Happy End.. Macchè… :-(
Non è passato neanche un mese, proprio dopo un intervento di riparazione della linea adiacente alla mia, che viaggia sugli stessi pali telefonici, guarda la coincidenza, sono ritornato inesorabilmente a 2mbit,

SENZA PAROLE. Ancora non sono passato alla concorrenza perchè temo di non ottenere niente, dato che mamma Telecom gestisce ancora l’ultimo miglio.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *