Black Sails

Grazie a Netflix ho scoperto questa serie TV, che non esagero, è di grande livello!
Sia come qualità della sceneggiatura, sia come interpreti (di tutto rispetto), sia come effetti speciali (niente da invidiare a grandi produzioni internazionali).

È ambientata nel periodo d’oro della pirateria, circa 20 anni prima delle vicende narrate nell’Isola del tesoro di Robert Louis Stevenson. Ci sono tutti, John Silver, Barbanera, il capitano Flint.. E’ appena terminata la terza stagione, ma Netflix si ferma alla seconda.

Se vi piacciono le storie di pirati non vi potete perdere Black Sails!

Black Sails

Black Sails

Laeffe, qualcosa di nuovo in tv

Per quanto mi riguarda, la TV “generalista” è moribonda da molto tempo. Pago il canone, e con molto fastidio, non ci trovo più niente d’interessante.

Sia le reti pubbliche che le private: programmi ripetitivi, luoghi comuni ad iosa, giochi con pacchi e pacchettini, film stra-visti, serie tv con medici oppure polizieschi del tipo CSI-qualcosa, talk-show che hanno sorpassato qualsiasi livello di sopportazione.
Di tanto in tanto si presenta qualcosa da salvare, un approfondimento (per es. Report), uno speciale (per es. Presa Diretta), ma sono casi, come ho detto, sporadici e spesso, anche se ben fatti, deprimenti.

Purtroppo, non rimangono che i canali tematici sul satellite e sul digitale dove farsi il proprio “palinsesto”, oppure internet e le mille opportunità che offre..
Prima che Netflix arrivi e porti un po’ di aria fresca in questo paese, ci possiamo consolare con Laeffe (sul canale 50 del Digitale), una TV veramente ben fatta, carina, interessante, con contenuti.

 

Serie TV: altre novità e qualche scoperta

La serie Community data oramai per chiusa, vedrà una sesta stagione solo on-line (in streaming) su Yahoo Screen, speriamo che ne valga la pena.. Ho molti dubbi.
Invece, Halt and Catch Fire è stata rinnovata per una seconda stagione! Grande show!
Una nuova serie di fantascienza, Extant, con protagonista Halle Berry promette veramente bene:

Extant

Extant

Ambientazione, attori, trama non banale, questa serie ha le carte in regola per durare, speriamo che gli ascolti siano all’altezza delle aspettative e che non sia cancellata per gli alti costi (non sarebbe la prima ne l’ultima).

Mea culpa. Dopo la delusione subita dalla chiusura brutale di “My Name is Earl”, non avevo seguito le nuove produzioni di Greg Garcia.. Invece, in un momento di lucidità :-D ho scoperto la serie Raising Hope! (in Italia gli hanno dato il nome Aiutami Hope! Mah..) ed è veramente simpatica, terminata giusto quest’anno dopo quattro stagioni.

Raising Hope!

Raising Hope!

A questo punto, credo che dovrò indagare anche su i The Millers..

Serie TV, chi ci lascia e chi arriva..

E’ finita la quarta stagione di Games Of Thrones che si conferma come una delle serie più valide al momento, a prescindere dai gusti. Onestamente non sono un grande appassionato di fantasy o simili, ma non mi perdo una puntata.
Lo stesso (forse un gradino più in basso) vale per The Walking dead (quinta stagione) e la mia cara The Big Bang Theory che resiste (settima stagione)  ma lascia trapelare un po’ il passare del tempo e le idee che si esauriscono.
Spero che Continuum sia rinnovato per una quarta stagione, ci sono così poche serie di fantascienza..

Continuum

Continuum

Purtroppo Community, invece, è stato cancellato. Ma dopo le prime tre stagioni fuori di testa, le ultime due erano decisamente non all’altezza.
Anche Revolution, che seguivo con piacere, è stato cancellato. Non era un capolavoro, ma sicuramente superiore a tante orribili sitcom e noiose serie poliziesche e/o mediche reiterate fino allo sfinimento (e di Glee cosa vogliamo dire?).

Purtroppo le reti TV americane tagliano senza pietà, se il rapporto ricavi/costi non soddisfa le loro aspettative, come una serie infinita di serie cancellate prematuramente, tipo il compianto My name is Earl , oppure The Event..

Passiamo alle novità, quelle che al momento ritengo più interessanti:

Halt and catch fire

Halt and catch fire

Halt and Catch Fire è una serie tv ambientata nei primi anni ’80, l’era eroica del personal computing. Gli attori sono bravi e la trama è molto coinvolgente, di una intensità che raramente si trova in una serie televisiva. Come si capisce sono un inguaribile nostalgico.
Che devo dire.. A me piace molto, ma dubito faccia grossi numeri.

Silicon Valley

Silicon Valley

Silicon Valley è una commedia ambientata, nella California di oggi, con un gruppo di nerd alle prese con la loro Start-Up e la voglia di emergere.
Riferimenti ad iosa al mondo dell’informatica di oggi. Ma senza risate di sottofondo, più realistica, più cattiva, ma non meno divertente di The Big Bang Theory.

The 100's

The 100’s

The 100’s è una serie fantascientifica, post-apocalittica, incentrata su un gruppo di ragazzi, discendenti dei sopravvissuti ad una guerra atomica, rifugiati su una stazione spaziale in orbita e ritornati sulla terra dopo un secolo.
Non è male, si lascia guardare. L’hanno rinnovata per una seconda stagione.

 

Community

Community è un’altra serie Tv che vale la pena di guardare. Molto carina, piena di citazioni, ambientata in un college statale un po’ sfigato, pieno di personaggi simpatici ed eccentrici.

Sto guardando anche Cougar Town, ma la trovo un po’ ripetitiva per i miei gusti, come del resto mi appare Glee, già a metà della prima stagione. Ma probabilmente non è il mio genere..

 

Il cast di Community

Il cast di Community

My name is Earl, ma come si fa …

Questa serie è eccezionale, fa morire dal ridere. E’ un peccato che l’abbiano interrotta brutalmente. Sono rimasto veramente male nel vedere la scritta “To be continued…” alla fine dell’ultimo episodio della quarta stagione :-(

In ogni caso, per chi se lo fosse perso su Italia 1 (è probabile), ad Aprile ci sarà anche il cofanetto DVD con la 4′ stagione, non ve ne pentirete!

 

My name is Earl

My name is Earl

Battlestar Galactica, Chuck, My name is Earl

Battlestar Galactica, Chuck, My name is Earl e anche Big Bang Theory. Queste sono le ultime serie che sto vedendo.
Ho finito di vedere la 4′ e ultima stagione di Battlestar Galactica da un paio di mesi e devo dire che era veramente ben fatta, lo spin-off “Caprica” non mi attira molto e sento la mancanza di una bella serie di fantascienza o simili.
Le altre sono commedie o qualcosa che ci si avvicina, tipo Chuck.

Chuck
Avevo iniziato a guardare questo telefilm un po’ prevenuto, vista l’idea di base un po’ balzana (l’intersect), ma grazie alla simpatia dei personaggi mi ha preso sempre di più (sono alla 3′ stagione).

Anche My Name is Earl mi sta piacendo (1′ stagione), i personaggi sono eccentrici, strani non molto “televisivi” e le sceneggiature degli episodi ben fatte e non banali.

Lost è finito… e adesso?

Lost è finito, e adesso mi sento (come molti) un po’ orfano.

Un consiglio, anche se il genere è totalmente diverso:  The Big Bang Theory, favolosi, una sit-com veramente spassosa che sta andando in onda sul canale “Steel”.

Mi son perso Battlestar Galactica e da quanto si legge on-line, merita i soldi per il cofanetto con la 1′ stagione, vedremo… Non ho visto neanche I Soprano